Guida di Londra
 

1 - Informazioni utili

2 - Come arrivare

3 - Cosa vedere

4 - Dove mangiare

5 - Consigli utili

6 - Shopping

7 – Frasi Utili

 

1 -Informazioni utili

 

Clima: Londra ha un clima temperato, le estati non sono torride e gli inverni sono freddi ma non troppo rigidi. Il tempo è imprevedibile, all’improvviso può piovere anche più volte nella stessa giornata, per questo è consigliabile uscire sempre con l’ombrello. In inverno c’è spesso la nebbia, tuttavia bisogna riconoscere che pioggia e nebbia sono caratteristiche inconfondibili di Londra e che è molto bello passeggiare sotto il Big Ben con la pioggia. I Londinesi, a causa di questa caratteristica piovosa, usano indossare bellissimi impermeabili beige o neri.

Consolato Generale d'Italia: 38 Eaton Place, London SW1X 8AN  

tel: 44 (0)20 7235 9371 fax: 44 (0)20 7823 1609

Site web: www.conslondra.esteri.it

E-mail: consolato.londra@esteri.it

 

Documenti: Carta di identità valida per l'espatrio per i cittadini della Comunità europea o Passaporto in corso di validità.

Elettricità: Per utilizzare la corrente elettrica bisogna avere un adattatore perché le prese sono a tre punte. Questo adattatore si può acquistare in negozi di materiali elettrici oppure direttamente a Londra. è disponibile anche in alcuni alberghi. Il voltaggio è di 240 watt.

Fuso Orario: Le lancette del Big Ben sono un’ora indietro rispetto all’orario italiano.

Lingua: Inglese

Moneta: La moneta ufficiale è la Sterlina.

Orario pasti: Gli orari dei pasti sono simili a quelli italiani.

Sanità: Per avere assistenza sanitaria sul luogo, bisogna portare il modello E111 oppure la tessera magnetica del SSN.

Taxi: Londra è piena dei caratteristici Black Cabs, i Taxi neri. Non sono però molto economici.

Telefoni: Per chiamare l’Italia bisogna comporre il nostro prefisso internazionale 0039 seguito dal numero telefonico. Viceversa, per chiamare dall’Italia verso la Gran Bretagna bisogna comporre 0044, il prefisso di Londra centro è 020. Per quanto riguarda i cellulari, appena arrivati in Gran Bretagna, il vostro operatore si collegherà automaticamente con l’operatore con cui ha accordi commerciali.

 
2-Come arrivare

Aeroporti:

Heathrow: E’ il principale aeroporto di Londra, si trova a 24 km a ovest della città ed è collegato al centro con il treno Heathrow Express fino a Paddington (circa 20”), con la Metro Piccadilly Line e con la linea dei Bus. Web site: www.baa.co.uk/heathrow

Gatwick: Si trova a circa 50 km a sud della città. Per arrivare in centro si può utilizzare il Gatwick Express fino a Victoria Station (circa 30-35 min) veramente comodo, oppure i Bus (circa 80 min). Web site: www.baa.co.uk/gatwick

London City Airport: Piccolo aeroporto situato a 14 km a est del centro. E’ collegato con la DLR con capolinea a Bank (circa 20”). Web site: www.londoncityairport.com

Stansted: E’ l’aeroporto più nuovo, si trova a 56 km a nord-est da Londra ed è collegato benissimo con il treno Stansted Express fino a Liverpool Street Station (circa 40”). C’è anche un servizio di Autobus. Aeroporto con voli Low Cost molto accogliente e funzionale. Web site: www.baa.co.uk/stansted

Luton: Si trova a circa 53 km da Londra. E’ collegato con il treno o con una linea di pullman fino a Victoria Station. Web site: http://www.london-luton.co.uk

Consigli di viaggio: I collegamenti con gli aeroporti e la città, sono vari ed efficienti. Solitamente gli aerei Low Cost arrivano a Stansted o Gatwick. Alcuni consigli pratici:

Da Victoria Station parte il treno Gatwick Express che arriva all'aeroporto di Gatwick in circa 30". Il treno è veramente comodo, ne parte uno ogni mezz'ora. Sul sito web ufficiale è possibile visualizzare gli orari e acquistare on-line i biglietti: www.gatwickexpress.com.

Da Liverpool Street parte il treno Stansted Express che arriva all'aeroporto di Stansted in circa 40”. Questo treno è comodo ed efficiente, parte ed arriva in perfetto orario e durante il tragitto si può apprezzare il bellissimo paesaggio della campagna inglese. Sul sito web ufficiale è possibile visualizzare gli orari e acquistare on-line i biglietti: www.stanstedexpress.com.

Atterrando a Luton, per raggiungere Londra si può prendere l’autobus che porta a Victoria Station in circa 45-50” a seconda del traffico. Dall’aeroporto parte anche il Luton Express ma bisogna raggiungere la stazione con un bus-navetta.

3 - Cosa vedere

Londra è una città viva con migliaia di cosa da fare e da vedere. Credo che neanche dopo cento anni si possa dire di averla vista tutta. Elencare tutto in poche righe è impossibile quindi di seguito verranno citate le cose principali da vedere.

Big Ben: Il Big Ben o Clock Tower, è il simbolo di Londra e del governo britannico, quando il parlamento è in seduta notturna, la sua punta è illuminata. La curiosità è che Big Ben è il nome della campana principale, anche se ormai viene così chiamata l'intera Torre dell'orologio. Completata nel 1858, il suo orologio è in funzione dal 31 maggio 1859, la campana fu fabbricata dalla Fonderia Withechapel Bell.  Il Big Ben suona ogni quarto d'ora ed è udibile fino a circa due km di distanza, la BBC scandisce i suoi notiziari con il suono dell'orologio. La campana principale pesa 13,5 tonnellate, i quadranti misurano 8 m di diametro, la lancetta delle ore 2,7 m e quella dei minuti 4,2 m. Davanti ad gni quadrante, sono interposte oltre 300 lastre di vetro. La torre, costruita in stile gotico, è alta 96,3 m, fa parte dell'Houses of Parliament, ovvero del Palazzo del Parlamento (vedere sez. Houses of Parliament).

Bloomsbury: Importante quartiere di Londra sorto nella seconda metà del XVII secolo, è famoso per il British Museum, la casa di Dickens e Bloomsbury Square. Bloomsbury è una delle zone della città meglio servita dai trasporti pubblici in quanto sono presenti tre stazioni ferroviarie: Euston, St. Pancreas e King’s Cross. Tottenham Court Road, è la via dello shopping per gli amanti delle nuove tecnologie per via dei tanti negozi di informatica. Da questa via si può ammirare dal basso la Telecom Tower. Euston Road fa da cornice al complesso dello University College, alla British Library e alla particolarissima facciata di mattoni rossi della St. Pancreas Station.

British Library: E’ la biblioteca nazionale del Regno Unito, si trova al n. 96 di Euston Road, vicino alla stazione di St. Pancreas. La British Library è la sede della più importante collezione di libri del mondo costituita da oltre 150 milioni di pezzi. La John Ritblat Gallery è la sala che custodisce rari tesori come la Magna Carta, un atlante di Mercatore del 1569 ed altri importanti tesori antichi. La British Library riceve copie di tutti i libri pubblicati nel Regno Unito e molte pubblicazioni estere. Caratteristico il portone di entrata. Web site: www.bl.uk

British Museum: Si trova nel quartiere di Bloomsbury ed è uno dei più prestigiosi musei del mondo. Fu fondato nel 1753 con l'ambizioso fine di diventare il luogo dove eleggere la storia di tutte le culture del mondo. La costruzione è in stile neoclassico con all'esterno una lunga cancellata che recinta tutto il complesso. Una volta entrati, ci si ritrova nelle "Great Court" con una splendida copertura in vetro. Da questo elegante cortile interno si accede alle varie sale. L'ingresso è gratuito ma è possibile fare delle donazioni al Museo. Sono a pagamento solo le esposizioni temporanee. All'interno del museo, è consentito l'uso di fotocamere digitali ed è possibile acquistare i souvenirs nei vari punti vendita presenti all'interno. La collezione egizia è sicuramente la parte più visitata del museo, copre quasi  2000 anni di storia. Oltre a splendidi oggetti, a richiamare l'attenzione dei visitatori è la Stele di Rosetta, le cui iscrizioni in tre lingue: geroglifico, egiziano corsivizzato e greco, permisero di decifrare l'enigma della scrittura geroglifica. La Stele, è una lastra in basalto nero con dimenioni 114x72, fu ritrovata nel 1799 da alcuni soldati napoleonici ma gli inglesi successivamente ne ottennero il possesso. Altro oggetto meraviglioso è l'antica statua egizia Gayer-Anderson Cat (Foto), la statua in bronzo di un gatto in rappresentanza della dea Bastet. La statua è risalente al periodo 664-332 a.c., il gatto indossa dei gioielli e un amuleto protettivo. Sul petto e sulla testa ha scolpito uno scarabeo alato. La statua è alta 42 cm ed è larga 13 cm.

Il museo è ricco di antichità greche e romane con capolavori di enestimabile valore come il fregio di marmo del Tempio di Apollo. Bellissima la parte Assiro-Babbilonese con le colossali statue dei tori alati androcefali rinvenute tra le rovine del palazzo reale di Saragon II nel 722-705 a.c.. Web site: www.britishmuseum.org.

British Telecom Tower: La British Telecom Communication Tower, situata nel west end di Londra, è stata progettata per fornire trasmissione di tipo broadcast, Internet e telefonico. Costata 2 milioni di sterline, ha una altezza di 189 metri e un peso di 13.000 tonnellate. Il progetto è stato disegnato da G R Yeats sotto la direzione di Eric Bedford. I lavori per la costruzione iniziarono nel 1961 e finirono nel 1965. Nel 1966 fu inaugurato il ristorante all’ultimo piano. La torre attrae circa 1,5 milioni di ospiti all’anno.

Buckingham Palace: Il palazzo fu fatto costruire tra il 1702 e il 1705 dal primo duca di Buckingham. Successivamente, la residenza venne acquistata da Giorgio III nel 1762 per sua moglie Carlotta. Suo figlio Giorgio IV ne iniziò l'ampliamento nel 1826 incaricando l'architetto John Nash di trasformarlo in uno sfarzoso palazzo dove poter tenere le cerimonie ufficiali. Fu però la regina Vittoria che vi si stabilì definitivamente intorno al 1837, restaurandolo tutto. La facciata odierna è opera di Sir Aston Webb nel 1913. Il palazzo reale è uno dei pochi al mondo ad essere in funzione. Al suo interno ci sono 775 stanze, tra cui 19 Sale di Stato, 52 camere reali e per gli ospiti, 188 camere per il personale, 92 uffici e 78 bagni. E' possibile visitare alcune State Rooms. Quando la Regina è a palazzo, è issata la bandiera reale.

Web Site: www.royal.gov.uk/TheRoyalResidences/BuckinghamPalace/BuckinghamPalace.aspx.

City: Centro economico e finanziario di Londra, in questa zona vi sorgono i palazzi del potere e della new economy, banche e grattacieli. Molto bello l'edificio del Royal Exchange, cuore della finanza internazionale. Tra lo skyline della city, si erge in tutta la sua particolarità l'edificio The Swiss Re Tower, più conosciuto come "The Gherkin", il cetriolo, realizzato da Sir Norman Foster. Per maggiori informazioni visitare la sezione di Crystalsail dedicata a questa particolare costruzione. The Gherkin......

Covent Garden: Covent Garden è una deliziosa zona di Londra. Sembra che il suo nome derivi da "Convent Garden" in quanto agli inizi del tredicesimo secolo vi sorgeva l'orto di un convento. Nel 1540 Enrico VIII ne ordinò l’esproprio e nel 1670 divenne la sede del mercato di fiori e verdura. Successivamente, la zona si arricchì con musei, teatri, negozi, ristoranti e  bancarelle d'artigianato, ancora oggi è meta preferita dai turisti. L’importante mercato ortofrutticolo che si trovava nella piazza centrale di Covent Garden, è  stato trasferito nel 1974 a Nine Elms. Covent Garden è una zona molto bella da visitare, ammirando l’architettura del mercato coperto composto da tre edifici paralleli, suddivisi in banchi di vendita e circondati da portici in stile neoclassico.

Downing Street:
Il N. 10 di Downing Street è la storica sede del Primo Ministro inglese. Sede che oggi si è spostata al N. 11.

Globe Theatre (The): Perfetta copia del teatro costruito nel 1599, che accolse le più importanti rappresentazioni shakesperiane e che fu distrutto nel 1600 da un devastante incendio. Il nuovo teatro è stato inaugurato nel 1997 ed è stato ricostruito esattamente com’era. Sorge a pochi metri dalla sua sede originale ed è in grado di ospitare circa 1500 spettatori, di cui 500 in piedi.  Le rappresentazioni sono tutte dedicate a Shakespeare. Web site: http://www.shakespeares-globe.org/

Greenwich: Greenwich è una cittadina molto carina situata a pochi km da Londra. E’ possibile raggiungerla navigando il Tamigi a bordo di un battello. Il mondo regola gli orologi  rispetto al suo orario, infatti nel 1884, durante la Conferenza Internazionale dei meridiani a Washington, è stato deciso di far passare in questo luogo il meridiano avente longitudine 0, il cosiddetto Meridiano di Greenwich, la base per la navigazione. E’ possibile visitare il museo dell’importante Osservatorio astronomico e vedere il punto dove passa il “Meridiano 0”.

Green Park: Web site: http://www.royalparks.org.uk/parks/green_park/

Hyde Park: Web  site: http://www.royalparks.org.uk/parks/hyde_park/

Houses of Parliament: Il Palazzo di Westminster è la sede del Governo, vi hanno sede la Camera dei Lord e la Camera dei Comuni. In passato fu residenza reale, venne distrutto da un incendio nel 1529 e poi in nel 1834 in cui  rimasero indenni solo Westminster Hall, St. Stephen's Chapel e la cripta. La struttura attuale in stile neogotico, è stata realizzata tra il 1840 e 1888 da Sir Charles Barry. Il palazzo aprì ufficilamente nel 1852. Durante la seconda guerra mondiale, la struttura fu danneggiata, venne ricostruita secondo il progetto iniziale. Fanno parte del complesso il Big Ben, Victoria tower e Jewel Tower risalente al 1366, una delle poche parti rimaste del palazzo medievale di Westminster.

HMS Belfast: E' il più grande incrociatore della Royal Navy, oggi diventato museo. Si trova nei pressi del Tower Bridge.

Kensington Gardens: Web site: www.royalparks.org.uk/parks/kensington_gardens

Kensington Palace: Il Palazzo fu residenza dei sovrani, qui nacque la Regina Vittoria. Ancora oggi vi risiedono alcuni membri della famiglia reale. E' possibile visitare alcune delle sale, arredate con sontuosi arredi. Molto belli i giardini del Palazzo, pieni di simpatici scoiattoli. Il ristorante dell'Orangery, rinomato per la sua selezione di the ha una bella terrazza...è un pò caro. Web site: www.hrp.org.uk/kensingtonpalace.

Leicester Square: Bellissima piazza pedonale londinese situata nel cuore di Soho tra Covent Garden, Trafalgar Square e Piccadilly Circus. Leicester Square è famosa per le “prime” cinematografiche a cui partecipano molte Star del cinema, nella piazza sono infatti presenti le maggiori sale cinematografiche londinesi e una parte del marciapiede, è decorata con le impronte delle mani di alcuni divi. In passato è stata sede di duelli tra aristocratici. La piazza prende il nome dal Conte di Leicester che nel 1630 acquistò il terreno. Già nel diciottesimo secolo la zona era un famoso luogo di intrattenimento artistico, caratteristica che conserva ancora oggi. Al centro della piazza c’è un piccolo giardino decorato con statue e busti dedicati ad alcuni personaggi illustri come William Shakespeare, Isaac Newton, Charlie Chaplin, ecc. E' stata restaurata nel 1993. Intorno al giardino, oltre ai vari cinema, ci sono caffetterie, gelaterie e ristoranti.

London Bridge: Il London Bridge è il ponte costruito dall’Imperatore Claudio dopo la conquista dell’allora Britannia. Fino al XVIII secolo rappresentò l’unica via di collegamento delle due rive del Tamigi. Fu distrutto da un incendio nel 1729 e in seguito fu ricostruito tre volte, l’ultima nel 1967. Collega la City of London e Southwark ed è situato tra il Cannon Street Railway Bridge e Tower Bridge.

London Eye:  London Eye è la ruota panoramica più alta d'Europa, si trova di fronte al Parlamento, ha un'altezza di 135 m e nel momento di massima altezza, permette di avere una meravigliosa visione di Londra. Qualcuno afferma che in giornate limpide si possa vedere anche il castello di Windsor che dista oltre 25 miglia dalla città. La ruota è stata aperta al pubblico nel 2000. Il prezzo del biglietto è un pò caro, per maggiori informazioni consultare il web site www.londoneye.com.

Millennium Bridge: Il Millennium Bridge, è un ponte pedonale che collega la City con il Tate Modern. Inaugurato nel giugno 2000, è stato chiuso dopo appena due giorni perché oscillava talmente tanto da impedire ai passanti di rimanere in equilibrio. Dopo alcune modifiche il ponte è stato riaperto al pubblico. Il progetto è dell'architetto Sir Norman Foster, è lungo 328 metri. Passeggiandoci sopra si provano delle emozioni forti, sembra infatti di camminare su un grosso elastico o una grande molla, soprattutto quando siamo al centro del ponte, sospesi sopra l’immenso Tamigi…….. Comunque è molto bello ed è sicuramente da vedere e da attraversare.

Monument: Importante colonna di 62 m costruita in ricordo del devastante incendio di Londra. Si trova in Monument Street, nei pressi del Tower Bridge.

National Gallery: E’ una delle più importanti pinacoteche del mondo. Al suo interno ci sono oltre duemila dipinti che narrano la storia della pittura europea dal tredicesimo al diciannovesimo secolo. Il museo, dal 1838 si trova in uno splendido edificio caratterizzato da un ampio colonnato sormontato da una cupola, situato sul lato nord di Trafalgar Square. L’ingresso è gratuito ma è possibile fare delle donazioni al museo. Sono a pagamento solo le esposizioni temporanee. Web site: www.nationalgallery.org.uk

National Portrait Gallery: La galleria d'arte è stata fondata nel 1856 e oggi custodisce circa 9000 ritratti di personaggi illustri,  un migliaio dei quali in mostra. Le opere sono in ordine cronologico dal Medioevo ad oggi, con i più vecchi al piano superiore e i più recenti a quello di sotto. Si trova alle spalle della National Gallery, nei pressi di Trafalgar Square.

Natural History Museum: Al suo interno è raccolta la storia della vita e della terra, flora e fauna, dinosauri, insetti, alberi e tante altre cose. Il museo è ospitato in un bellissimo edificio in terracotta, sormontato da due torri alte 64 m, decorato con figure di animali. Si trova su Cromwell Road (South Kensington).

Nelson’s Column: Vedere Sez. Trafalgar Square.

Notting Hill: famoso quartiere residenziale di Londra, appartenente al Municipio di Kensington and Chelsea. Il quartiere si estende da Notting Hill Gate fino a Portobello Road, sede del famoso mercato londinese. A fine agosto viene celebrato il caratteristico Carnevale caraibico. Notting Hill è anche famoso per il celeberrimo film con Julia Roberts e Hugh Grant.

Piccadilly Circus: Piccadilly Circus è la celebre piazza di Londra, luogo di ritrovo per i londinesi e per milioni di turisti. Famosa per i suoi display luminosi e le insegne al neon poste su un edificio della piazza e per la fontana Shaftesbury Memorial Fountain con l’angelo della Carità Cristiana. La piazza venne costruita nel 1819 per collegare le due importanti vie dello shopping Regent Street e Piccadilly. La parola Circus deriva proprio dal fatto che è un incrocio circolare mentre invece il nome Piccadilly sembra che abbia origine da un sarto chiamato Robert Baker che nel XVI secolo si arricchì commerciando dei “piccadills” dalla parola spagnola picadillo, che erano gli ampi colletti di pizzo lavorato molto di moda in quel periodo. Con i soldi che aveva guadagnato, il sarto acquistò dei terreni a ovest di città, lontano da quello che era allora il centro di Londra. Zona che con il tempo venne denominata Piccadilly.

Regent's Park: Web  site: http://www.royalparks.org.uk/parks/regents_park

Sherlock Holmes Museum: Situato su Baker Street, al suo interno sono custoditi i principali cimile legati a Sherlock Holmes.

Soho: Piccolo quartiere di Londra che sorge a nord di Westminster, è considerato il Regno del divertimento e dello svago, ricco di numerosi negozi e ristoranti cinesi a Chinatown. E' una zona un po’ alternativa e merita sicuramente una visita turistica.

St. Jame’s Park: È il più antico dei parchi reali, si estende su 23 ettari di terreno. In passato era una palude ma Enrico VIII acquistò il terreno e lo fece diventare una riserva di caccia. Successivamente Carlo II lo trasformò in un vero e proprio parco. Oggi il St. Jame's Park è un posto meraviglioso, con uno splendido lago e una grande varietà di uccelli, anatre, scoiattoli e altri animali che vi abitano oltre a bellissimi salici, fichi e platani che costeggiano la riva del lago nei pressi di Duck Island, una delle due isolette che si trovano all'interno dello specchio d'acqua. 
Web site: http://www.royalparks.org.uk/parks/st_james_park 
Mappa del parco: http://www.royalparks.org.uk/docs/park_maps/StJamesMAP.pdf

St. Jame’s Palace: Il palazzo è chiuso al pubblico. Fu eretto da Enrico VIII attorno al 1530. Dopo l'incendio di Whitehall nel 1698, il palazzo divenne residenza reale per poi lasciare tale prestigio a Buckingham Palace. Oggi St. Jame's Palace è la sede del Lord Ciambellano e delle guardie nobili del Corpo. I nuovi sovrani vengono proclamati in questo edificio ed è qui che tengono il loro primo discorso. Gli ambasciatori stranieri sono nominati in questo palazzo e da qui partono in una carrozza di vetro per fare la prima visita di cortesia alla regina. Web site: www.royalparks.org.uk/parks/st_james_park

St. Paul’s Cathedral: St. Paul è la cattedrale della diocesi di Londra e dei londinesi mentre l'abbazia di Westminister è dell'intera nazione. E' l'unica cattedrale barocca d'Inghilterra ed è l'unica ad avere la cupola. A guardarla ricorda molto il Campidoglio di Washington. L'ingresso nella cattedrale è a pagamento. Proprio dietro St. Paul c'è un carinissima sala da the dove poter gustare una deliziosa tazza.

Tate Gallery of Modern Art: Il prestigioso Museo di Arte Moderna dal 200O ha sede nel caratteristico edificio di una centrale termoelettrica dismessa nel 1981. Progettata dall’architetto Gilbert Giles Scoot, colui che ideò le famosissime cabine telefoniche inglesi. La sua apertura ha dato vita al Millennium Bridge aperto nel giugno 2000. Il complesso si trova sull’ampia area di fronte alla Cattedrale di St. Paul. Nel 1916 alla Tate fu affidato il compito di formare una collezione di arte moderna internazionale che comprendesse dipinti e sculture dal 1900 in poi. Nel 2006 le gallerie permanenti sono state riorganizzate in quattro aree tematiche. Web site: www.tate.org.uk

Temple Church: Meravigliosa chiesa medievale edificata nel XII secolo dai Cavalieri Templari, si trova all'interno di un'incantevole area chiamata Temple. Visita la sezione interamente dedicata a Temple Church.....

Tower Bridge: Simbolo di Londra, il Tower Bridge è il più famoso ponte sul Tamigi. Fu progettato da Sir Horace Jones nel 1886, dopo che una legge speciale del Parlamento inglese, ne consentì la costruzione un anno prima. Venne scelto uno stile gotico per armonizzare le forme del ponte a quelle della vicina Tower of London. Fu inaugurato nel 1894 dal principe di Galles. Per alzare il ponte ci vuole un minuto e mezzo, anche se oggi viene aperto molto meno rispetto al passato. E’ possibile salire con gli ascensori fino alla Tower Bridge Experience e visitare il Tower Bridge Museum dove sono illustrate la storia e il funzionamento di questo bellissimo ponte sul Tamigi. Web site: www.towerbridge.org.uk

Tower of London: La Torre di Londra è una fortino medievale nascosto tra i palazzi della City. Si trova accanto al Tower Bridge ed è famosa perché custodisce i gioielli della Corona. La denominazione “Torre di Londra” risale a Guglielmo il Conquistatore che nel 1078 avviò la costruzione della White Tower per garantire la sicurezza del porto cittadino, già allora ricco di traffico commerciale. Re Riccardo Cuor di Leone, nel XII secolo fece costruire intorno alla Torre Bianca, un muro di cinta e un fossato pieno di acqua che Enrico III nel tredicesimo secolo rafforzò, aumentandone anche il perimetro, nonostante le proteste dei cittadini, facendo diventare la Torre, la principale residenza reale. La fortificazione fu portata a termine da Edoardo I che fece erigere delle mura esterne che andavano ad inglobare quelle interne creando così una doppia barriera difensiva e un nuovo fossato esterno alle mura. L’entrata principale è la Byward Tower, da qui si accede alla cinta fortificata con dodici torri. Una volta entrati nel cortile interno, è possibile visitare la White Tower al cui interno sono allestite varie mostre di armi e armature. Al secondo piano si trova la St. John’s Chapel, gioiello di architettura religiosa normanna e, al livello superiore, la splendida collezione delle Royal Armouies prodotte dall’armeria reale di Greenwich. Usciti dalla Torre, si va verso le Waterloo Barracks dove sono custoditi i gioielli della Corona: i due scettri rappresentano rispettivamente il potere spirituale e quello temporale. Le corone sono più di una: la corona con la Croce di Malta ricoperta con 2873 diamanti, perle, zaffiri e rubini, la corona imperiale, tempestata di pietre indiane e la corona della regina madre Elisabetta, caratterizzata da un diamante di straordinaria luminosità.

All’estremità opposta del cortile, i giardini racchiudono un pezzo di muro romano, oggi dimora dei leggendari Corvi della Torre, conosciuti anche come “The Guardians of the Tower”, i guardiani della torre, o semplicemente come “The Ravens”. I Corvi sono custoditi da un Raven Master che li conosce uno per uno per nome, li protegge e controlla che non fuggano perché, secondo una leggenda, il Regno Unito cadrebbe nel momento in cui l’ultimo corvo lasciasse la Torre. Si racconta che Carlo II un giorno ordinò la rimozione di questi corvi perché l’astronomo reale John Flamsteed lamentava che disturbavano le sue osservazioni. Carlo II, ritirò prontamente l’ordine e spostò l’osservatorio astronomico a Greenwich, quando venne a conoscenza della leggenda secondo la quale se tutti i corvi avessero lasciato la Torre di Londra, la Monarchia e l’intero Regno Unito sarebbero caduti. Sembra che i primi documenti riguardanti i corvi nella torre risalgono al 1895. Al momento, sembra che ad abitare la Tower of London, vi siano sette corvi e che le loro ali siano sfoltite per evitare che volino via. Come già detto, i corvi sono accuditi dal Raven Master che fa parte dei Yeomen Warders, le secolari guardie della Torre di Londra, vestiti con la caratteristica divisa nera e rossa, chiamati anche Beefeaters. E’ bene che i visitatori della Tower non diano da mangiare ai corvi, in quanto vengono alimentati quotidianamente dal Raven Master. Bisogna anche fare attenzione a non importunarli perché, se sentono minacciato il loro territorio, possono anche mordere!

Per saperne di più consultare sul sito ufficiale della Tower of London, in particolare la sezione dedicata ai corvi e l'utile file pdf sui luoghi dove vederli all’interno della torre.

http://www.hrp.org.uk/toweroflondon   

http://www.hrp.org.uk/TowerOfLondon/stories/theravens.aspx  

http://www.hrp.org.uk/Resources/Ravens leaflet.pdf

Trafalgar Square: Famosa piazza londinese, dominata al centro dalla statua dell'Ammiraglio Nelson, la Nelson's Column. La piazza ricorda la battaglia navale combattuta nel 1805. Sotto la colonna siedono fieri quattro meravigliosi leoni, molto suggestivi e imponenti, furono aggiunti alla piazza nel 1867. Ai lati della statua ci sono invece due fontane e alle spalle si erge il neoclassico edificio della National Gallery. Trafalgar Square è animata ogni giorno da centinaia di piccioni.

Victoria & Albert Museum: E' il più grande Museo di Arte e Design del mondo. Al suo interno sono custodite sculture, dipinti, fotografie, ceramiche, mobili e altri preziosi oggetti provenienti dalle culture più ricche del mondo nell'arco di 3000 anni di storia. L'ingresso è gratuito, sono a pagamento solo le mostre temporanee. We site: http://www.vam.ac.uk.

Victoria Tower:  E' la torre che si erge dalla parte meridionale del Palazzo del Parlamento, l'House of Parliament. Al suo interno vengono conservate le leggi del Parlamento dal 1497.

Westminster Abbey: Capolavoro di architettura gotica inglese, Westminster è la chiesa reale, infatti qui sono state celebrate le più solenni cerimonie della famiglia reale.

Westminster Bridge: Inaugurato nel 1750, attraversando il ponte da Parliament Square alla parte opposta del Tamigi, si può ammirare uno splendido panorama sull'Houses of Parliament.

Withehall: Withehall è la strada dei palazzi del potere, Ministeri e uffici governativi. Tra questi l'Horse Guards, sede del comando delle truppe territoriali. Qui è possibile assistere da vicino al famoso Cambio della Guardia mentre a quello di Buckingham Palace si può assistere solo da dietro il cancello. 

4 – Dove e cosa mangiare

 Mangiare bene come in Italia è molto difficile, comunque a Londra è possibile mangiare bene a prezzi accessibili. Ci sono buoni ristoranti e alcune catene turistiche abbordabili.

Il caffè è buono, molto spesso i bar sono gestiti da personale italiano.

La colazione anglosassone, l’English breakfast, è  costituita da uova strapazzate o in camicia e pancetta ma per fortuna negli alberghi si può richiedere anche la Continental breakfast che comprende bevande calde, the o black coffee, pane tostato con marmellata.

Dopo una colazione abbondante come quella anglosassone, gli inglesi fanno pranzi veloci e leggeri. In giro per la città è pieno di pub dove i londinesi sono soliti bere un bicchiere di birra, ottima la London Pride.

Piatto tipico sono i Fish and Chips, ovvero pesce fritto e patate.

Nei ristoranti con circa 15 sterline è possibile prendere un piatto unico con carne e contorni vari.

Bar:

Costa Coffee: Ottima catena di caffetterie che si trova in ogni angolo della città. Buono il the e il cappuccino servito in tazze molto grandi e i vari tipi di lieviti. Site web: http://www.costa.co.uk

Sale da The:

Fortnum & Mason: Elegante sala da the di dove assaporare un raffinato the. Site web: http://www.fortnumandmason.com/

Sotto la Cattedrale di St. Paul, in una stradina laterale, c’è una sala da the veramente ottima. Il locale è accogliente e si può degustare una buona tazza di the seduti al tavolo. Il personale è molto cortese.

Ristoranti:

Balfour Italian Restaurant: Ottimo locale situato a Bloomsbury. L’ambiente è carino ed accogliente. Il personale è cordiale e disponibile a spiegare i piatti. Anche se c’è scritto Ristorante Italiano, non si parla italiano. Raccomandata la Bistecca, le insalate e le bruschette. Prezzi nella norma.  

Indirizzo: 75-77 Marchmont St. WCIN 1AP London.

Site web: www.balfourrestaurant.co.uk  

 

Da Mario: Ristorante italiano a Covent Garden, il personale parla italiano, il locale è piccolo ma carino. I piatti sono buoni. Raccomandata la Tagliata. Prezzi nella norma.

Indirizzo: 63 Endell Street, Covent Garden London WC2H 9AJ

 

Pret a Manger: Catena turistica che si trova in tutta Londra è presente quasi in ogni zona. Vende dei panini buonissimi e ben farciti. Il panino più gustoso è quello con il prosciutto crudo e il pomodoro. Attenzione solamente ai panini con salse particolari tipo mostarda. Le merendine al cioccolato sono gustosissime, una vera delizia. I prezzi sono nella norma. Web site: www.pret.com  

 Garfunkel’s: Catena turistica molto rinomata. In due parole inglesi “No Comment”. Web site: www.garfunkels.co.uk

Restaurant Tower of London: Molto buono il ristorante che si trova all'interno della Tower con un'ampia scelta di cose da mangiare. Ottimo il Brithis Roast Beefcon potatoes o Vegetables, buoni anche i sandwich. Il personale è molto cortese, i prezzi sono nella norma.

The Horniman at Hay's: Pub situato nella Hay's Galleria a Southwark, dopo il Municipio realizzato da Foster. Il locale è molto carino e si mangia molto bene. Buono l'Hamburger con patatine fritte e la birra London Pride. 

5-Consigli utili

Attenzione ad alcune catene di caffetterie con il nome in italiano, il caffè e il cappuccino sono pessimi. Spesso in questi negozi il personale non è italiano, quindi è difficile degustare cose veramente nostrane. Alcuni locali hanno addirittura l’insegna scritta in un pessimo italiano…e questo dice tutto…diffidate!!!

6-Shopping

Londra è senza dubbio la capitale mondiale della moda. L’English style si ritrova in ogni negozio, nei suoi lunghi viali ci sono le migliori marche. Il magazzino più famoso del mondo, Harrods, è un posto dove passare intere giornate a fare acquisti. Molta gente parte da altre città e addirittura da altre nazioni per andare a fare shopping nelle sue vie. I suoi negozi affascinano chiunque  e, dai fanatici dello shopping a quelli con il braccetto corto. In queste strade è ambientato a buon ragione il famoso best-seller “I Love Shopping” di Sophie Kinsella, dove la protagonista, Rebecca Bloomwood, vive lo shopping come una missione fondamentale della sua vita. Di seguito in ordine alfabetico, vengono elencati una serie di magazzini e alcune delle vie principali. 

Brompton Road: E’ la più raffinata di Londra, i magazzini Harrods si trovano su questa via.

Bond Street: Altra via esclusiva è Bond Street, è divisa in due parti Old Bond Street e New Bond Street. Vi si concentrano soprattutto negozi classici di abbigliamento maschile.

Burlington Arcade: Elegante galleria di negozi aperta nel 1819, si trova vicino alla Royal Academy of Arts.

Carnaby Street: E’ una delle vie simbolo di Londra, oggi è totalmente pedonalizzata. Negli anni ’60 era considerata luogo d’eccellenza nel campo della moda.

Covent Garden: Il mercato di Covent Garden inizialmente era un mercato solo di frutta e verdura, oggi è invece la meta preferita non solo dei turisti, ma anche dei londinesi stessi. I suoi prodotti tipici sono oggetti di antiquariato, gioielli, arredamento, vestiti firmati a prezzi più accessibili. 

Harrods: I grandi magazzini Harrods si trovano a Brompton Road. Si estendono su un grande palazzo di sette piani, al loro interno è possibile acquistare veramente di tutto. Il lusso è dappertutto, si va da abiti meravigliosi a gioielli preziosissimi, passando per orologi da sogno. Merita particolare attenzione anche il reparto enogastronomico che vende prodotti di altissima qualità. All’interno del magazzino c’è la scala egizia, una splendida scala che porta ai vari piani, realizzata con ornamenti egiziani. Per i turisti i piani più accessibili “economicamente” sono il Lower Ground Floor, piano dedicato ai souvenir e il Ground Floor, dedicato ai prodotti alimentari, ai ristoranti, ai cosmetici e agli accessori. I più celebri Souvenir di Harrods sono le classiche borsette nere e il the. Comunque ci sono delle cose bellissime e i piani meritano di essere visitati tutti. Raccomandata anche una visita ai bagni, sono di un lusso esagerato, addirittura c'è la scelta delle acque di colonia per le mani. Harrods è veramente un sogno e una volta entrati, tanto vale sognare ad occhi aperti. Web site: www.harrods.com   

Fortnum & Mason: Fornitore ufficiale della Casa Reale, si trova a Myfair. Da ammirare le sue meravigliose vetrine, al suo è possibile acquistare il suo rinomato the, biscotti, marmellate, vini e altre cose buonissime. All'interno del negozio c'è anche una sala da the. Web site: http://www.fortnumandmason.com

Hamleys: E’ il negozio di giocattoli più antico e più grande del mondo, si trova a Regent Street. Fondato nel 1760, da sempre fornisce i giocattoli ai bambini della famiglia reale. Si estende su cinque piani, da vedere la collezione di orsacchiotti. Web site: www.hamleys.co.uk    

Kensington Hight Street: E' una delle vie più importanti e antiche dello shopping londinese, vi si trovano i negozi e gli store più famosi dello shopping inglese e internazionale. 

Oxford Street: In passato aveva la funzione di collegare la parte est di Londra con la parte ovest, oggi invece rappresenta la maggiore strada dello shopping della città. E’ un viale elegante ricco di bellissimi negozi. Dopo aver camminato e fatto acquisti, è piacevole prendere il Bus a due piani e vedere il viale da un altro punto di vista.

Portobello Road: Il mercato più famoso di Londra è senza dubbio Portobello Road nel quartiere di Notting Hill. E’ specializzato in oggetti di antiquariato e di arte ma si possono trovare molti altri oggetti a prezzi accessibili. Consigliato per comprare souvenirs di Londra, in alcuni chioschi costano meno che in centro e la qualità è migliore. La cosa negativa è che c'è spesso troppa confusione.

Regent Street: E’ una strada commerciale molto famosa per i suoi negozi, separa il quartiere di Myfair da Soho. La parte più lussuosa è quella che va verso Piccadilly Circus.

Selfridges: Il secondo magazzino londinese dopo Harrods è Selfridge, si trova in Oxford street. Vanta il reparto di cosmesi più grande del mondo. I prezzi sono più accessibili di Harrods. Vale la pena farci un giro. Web site: www.selfridges.com

Sotheby’s: Una delle più importanti casa d’aste internazionale. Le sue sedi principali sono New York e Londra. Web site: www.sothebys.com

Tottenham Court Road: Questa via è il regno delle nuove tecnologie, ci sono infatti moltissimo negozi di informatica e telefonia.

7-Frasi utili

Di seguito un piccolo frasario basilare di inglese su quello che c’è da dire e quindi da imparare se volete andare a Londra. Sono poche frasi ma vi aiuteranno sicuramente a non farvi fare brutte figure. La cosa importante da sapere e che in ogni frase, o domanda che sarete costretti ad affrontare è di mettere sempre all’inizio di una richiesta Excuse me e alla fine della stessa Please. (In lavorazione…)

Buon viaggio!


 

IMPORTANTE: Visualizza informativa estesa cookie

Le informazioni contenute in questo portale non hanno nessuno scopo di lucro e sono da considerarsi unicamente consigli informativie per gli utenti collegati. Crystalsail.net declina ogni responsabilità riguardo possibili errori o inesattezze sulle notizie riportate e invita gli utenti a verificarne la correttezza. Come è noto, è sempre meglio controllare la fonte dell'informazione direttamente sui siti ufficiali. Se involontariamente è stato pubblicato materiale protetto da copyright, si prega gli utenti di comunicarlo a www.crystalsail.net  provvederà immediatamente a rimuoverlo dalle sue pagine web.

Crystalsail.net declina anche ogni responsabilità sul contenuto di link esterni presenti sul portale. Se l'utente dovesse accorgersi di qualche sbaglio o inesattezza, si prega di volerlo comunicare al Webmaster.

© All Rights Reserved. E' vietata la riproduzione anche parziale dei testi presenti su Crystalsail. Per l'utilizzo delle fotografie richiedere l'autorizzazione a postmaster@crystalsail.net.



  Site Map